Il feltro artigianale: un cappello stile Fedora in un prezioso feltro di lana merinos

Feltro artigianale in lana merinos blue modello fedora
Feltro artigianale in lana merinos

Il feltro artigianale si ottiene dalla lavorazione della lana cardata con acqua calda e sapone.

L’azione del calore e lo fregamento manuale delle ibre di lana provocano l’infeltrimento.

Per fare un cappello in feltro artigianale dobbiamo partire da una forma a campana.

Disporremo quindi le nostre fibre di lana cardata intorno ad un modello a campana ricavato da un materiale plastico, affinché resista alla lavorazione con acqua calda. 

Inizieremo quindi a massaggiare le fibre di lana con acqua calda e sapone, inizialmente con delicatezza per non spostarle e poi von maggiore intensità.

Continueremo sino ad ottenere una campana in feltro compatto e leggero.

Nella lavorazione dobbiamo porre particolare attenzione ai punti di giuntura delle fibre, perché non devono essere troppo spessi, ma neppure sottili tanto da bucarsi con facilità.

Il nostro feltro deve essere uniforme in tutte le sue parti per ben resistere alle successiv tensioni cui sarà sottoposto nella fase di formatura del cappello.

Il cappello che vedete in foto l’ho lavorato su una forma di legno per modisteria e la sua particolarità consiste proprio nell!essere un classico Fedora. I cappelli in feltro artigianale infatti solitamente hanno forme meno definite ed un loro stile caratteristico. 

In questo caso mi sono divertita ad applicare le regole della modisteria classica ad un feltro nato dalle mie mani.

Il risultato è stato un cappello molto gradevole e caldo.

Il feltro artigianale che si ottiene solo dopo lunghe ore di lavorazione è un manufatto di grande pregio che ci riporta alla storia più antica dell’uomo.

Il feltro infatti è stato l’inseparabile compagno del’umanità in tutta la sua storia.

Mi immagino un uomo primitivo mentre scopre  un mucchio di peli di qualche animale che aveva cacciato, dimenticati in un angolo della capanna o del villaggio, e sui quali aveva camminato più e più volte.

Ed ecco questo uomo e il suo intero villaggio che osservano questi peli che si sono teasformati in qualcosa di resistente e caldo.

Così provano a riprodurre intenzionalmente quel che era accaduto in modo fortuito, mettono da parte i peli degli animali cacciati e le donne iniziano a calpestarli, sfregarli sino ad ottenere i primi feltri.

Il primo passo dell’umanità verso la … Moda!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.